Pagamenti a rate Amazon? Finalmente introdotti in Italia

Webfantasy.it - Web Agency Salerno

Amazon punta a rivoluzionare  – ancora una volta – il mercato globale degli e-commerce.
Questa volta ci prova con una novità che riguarda anche l’Italia. Da pochi giorni, infatti, sono disponibili per alcuni utenti selezionati i pagamenti a rate Amazon. Si tratta di pagamenti a 120 giorni dilazionati in cinque tranche per alcuni prodotti di informatica ed elettronica.
I servizio è attivo in maniera sperimentale per un campione di consumatori selezionato e non si sa se – e quando – verrà esteso al resto della clientela.

Amazon favorisce l’acquisto dei suoi utenti

Amazon nel 2019 è stata la seconda azienda a fatturare di più in tutto il mondo. Ma la società di Jeff Bezos sembra non volersi accontentare e punta ancora una volta a cambiare le abitudini di acquisto dell’utenza in rete. Questa volta lo fa stimolando la convenienza, implementando un nuovo sistema di pagamento a rate. Un sistema di acquisto comodo, che sicuramente incentiverà l’utente a completare le transazioni.
I termini di sevizio di questa nuova pratica sono stati spiegati sulla piattaforma a latere di una tabella esplicativa sulle tempistiche di rateazione dei prodotti.

Quali prodotti Amazon si potranno acquistare a rate?

In sintesi, questo servizio è destinato solo a prodotti nuovi marchiati Amazon o a quelli ricondizionati e certificati Amazon. Si può procedere con questo metodo pagamento selezionando l’opzione “rate mensili” disponibile nella pagina di dettaglio del prodotto (vedi foto).
La categoria interessata al nuovo servizio è quella Elettronica e informatica, precisamente la sottocategoria “Dispositivi Amazon”.
Con questo comodo metodo di pagamento, quindi, sarà possibile acquistare anche gli e-reader Kindle, le Fire Tv, gli Amazon Echo ed Alexa.

pagamenti a rate Amazon

Ecco come appare la modalità di pagamento a rate di Amazon.

Pagamenti a rate Amazon: in quali stati è disponibile?

Al momento il servizio di pagamenti a rate Amazon è disponibile negli Stati Uniti, in Germania, in Regno Unito e in Canada.
In Italia, la novità è già stata integrata per alcuni fortunati utenti.
Ma qui siamo ancora in fase di test. Una soluzione necessaria per valutare la piena funzionalità del servizio ed evitare anomalie o difetti in fase di transazione.

E voi siete pronti? Come valutate questa nuova forma di pagamenti pensata da Amazon?